Discussion:
amare il padrone
(troppo vecchio per rispondere)
Margherita
2007-04-05 17:43:18 UTC
cari a-mici,
c'è una diceria che sento in ogni regione...ovvero che i cani amano e i
gatti no.
cio' ovviamente puo' avere delle fondamenta nel fatto che l'animale "cane" è
stato domesticizzato prima del gatto.....sta di fatto che si sente spesso di
animali che soffrono o muoiono quando muore il padrone o quando cambiano
padrone...spessosi tratta di cani...
a parte elogi all'autonomia o alla furbizia del gatto, che andrebbero fuori
tema,
volevo sapere quanto è vero che il gatto "non ama" il padrone o comunque "se
lo vende" tranquillamente per i padrone successivo.
Non parlo di ricerca di coccole, ma di AMORE.
esiste un AMORE per il padrone?
cosa succede quando cambiano padrone?

tutta la verità sui gatti dal punto di vista di chi li adora.
pepa
2007-04-05 17:52:33 UTC
Post by Margherita
cari a-mici,
c'è una diceria che sento in ogni regione...ovvero che i cani amano e i
gatti no.
cio' ovviamente puo' avere delle fondamenta nel fatto che l'animale "cane" è
stato domesticizzato prima del gatto.....sta di fatto che si sente spesso di
animali che soffrono o muoiono quando muore il padrone o quando cambiano
padrone...spessosi tratta di cani...
a parte elogi all'autonomia o alla furbizia del gatto, che andrebbero fuori
tema,
volevo sapere quanto è vero che il gatto "non ama" il padrone o comunque "se
lo vende" tranquillamente per i padrone successivo.
Non parlo di ricerca di coccole, ma di AMORE.
esiste un AMORE per il padrone?
cosa succede quando cambiano padrone?
tutta la verità sui gatti dal punto di vista di chi li adora.
Nn saprei...sicuramente anche i gatti "amano" i loro padroni, a loro
modo,ma hanno un modo diverso di dimostrarlo,apparentemente menefreghista..
Io credo ke anche i gatti sofrirebbero molto se dovessero separarsi dai
loro primi padroncini che,a parer mio,considerano come una specie di
"genitore"
ciao
pepa
Margherita
2007-04-05 17:53:17 UTC
prima che qualcuno mi rompa le palle con l fatto che ho detto "le
fondamenta" e non "un fondamento" , preciso che sarà una deformazione
"professionale"
pepa
2007-04-05 17:55:05 UTC
Post by Margherita
prima che qualcuno mi rompa le palle con l fatto che ho detto "le
fondamenta" e non "un fondamento" , preciso che sarà una deformazione
"professionale"
Io nn ci avevo neanke fatto caso....
CBMAN
2007-04-05 18:12:07 UTC
Post by Margherita
cari a-mici,
c'è una diceria che sento in ogni regione...ovvero che i cani amano e i
gatti no.
cio' ovviamente puo' avere delle fondamenta nel fatto che l'animale "cane" è
stato domesticizzato prima del gatto.....sta di fatto che si sente spesso di
animali che soffrono o muoiono quando muore il padrone o quando cambiano
padrone...spessosi tratta di cani...
a parte elogi all'autonomia o alla furbizia del gatto, che andrebbero fuori
tema,
volevo sapere quanto è vero che il gatto "non ama" il padrone o comunque "se
lo vende" tranquillamente per i padrone successivo.
Non parlo di ricerca di coccole, ma di AMORE.
esiste un AMORE per il padrone?
cosa succede quando cambiano padrone?
tutta la verità sui gatti dal punto di vista di chi li adora.
un post serio???
oddio che succede?
Dai, dove sta il trucco??? :)
Cmq in parte ti rispondo:
Io amo i gatti anche per il loro non essere sempre "servili e devoti al padrone".
Amo il loro carattere! (molto vicino a quello umano).

CBMAN
--
Odi et amo. Quare id faciam, fortasse requiris.
Nescio, sed fieri sentio et excrucior.

[CAIO VALERIO CATULLO. Carmina. Odi et amo (LXXXV)]

Visita, se vuoi, questo link: http://blog.bonzo.it
pepa
2007-04-05 18:15:43 UTC
Post by CBMAN
Io amo i gatti anche per il loro non essere sempre "servili e devoti al padrone".
Amo il loro carattere! (molto vicino a quello umano).
CBMAN
Concordo al 100%
alrisha
2007-04-05 18:35:57 UTC
Post by pepa
Post by CBMAN
Io amo i gatti anche per il loro non essere sempre "servili e devoti al padrone".
Amo il loro carattere! (molto vicino a quello umano).
CBMAN
Concordo al 100%
anch'io amo il loro carattere, ma non penso che sia vicino a quello umano,
almeno non in senso generale. penso che siano umani "gatti" e umani "cani"
certi umani mi ricordano tanto i cani, che pendono dalle labbra del loro
padrone anche quando questo è un emerito imbecille (mi riferisco a certi
leccapiedi) e fanno sentire il loro padrone un grande anche quando è una
cacchetta.

alrisha
Margherita
2007-04-05 18:40:36 UTC
Post by alrisha
anch'io amo il loro carattere, ma non penso che sia vicino a quello umano,
almeno non in senso generale. penso che siano umani "gatti" e umani "cani"
certi umani mi ricordano tanto i cani, che pendono dalle labbra del loro
padrone anche quando questo è un emerito imbecille (mi riferisco a certi
leccapiedi) e fanno sentire il loro padrone un grande anche quando è una
cacchetta.
sono d'accordo per l'idea delle persone "cani" e le persone "gatti" (c'è chi
dice che le persone cani sono gli uomini e le persone gatti sono le
donne...non concordo)
ad ogni modo non penso che le persone "cani" siano "i leccaculo".
ad esempio ho un'amica che ha il padre in galera eppure lo ama, anche se ha
fatto scelte opinabili, non penso che è "leccaculo".
Ho una amica che ha un marito che ha problemi con la droga eppure non lo
abbandona, anche se asciuga spesso il loro conto comune.
Si chiama Amore, non leccaculismo
Ilaria
2007-04-05 19:14:19 UTC
Post by Margherita
sono d'accordo per l'idea delle persone "cani" e le persone "gatti" (c'è chi
dice che le persone cani sono gli uomini e le persone gatti sono le
donne...non concordo)
Io la intendo in maniera diversa la faccenda uomo=cane e donna=gatto.
Nel senso che spesso l'uomo è quello che preferisce avere la situazione
sotto controllo (=il cane lo puoi controllare di più) mentre le donne
preferiscono comprenderla (=il gatto devi comprenderlo per andarci
d'amore e d'accordo). Posto che io amo sia i cani che i gatti, e quindi
me ne chiamo fuori.
--
Ila + Jazz + Gigi
http://jazzegigicomics.blog.tiscali.it/
http://catlendario.blogspot.com/
Zarabeth
2007-04-05 19:29:18 UTC
Who? Ilaria
When? Thu, 05 Apr 2007 19:14:19 GMT
Where? it.discussioni.animali.gatti
Post by Ilaria
Io la intendo in maniera diversa la faccenda uomo=cane e donna=gatto.
Nel senso che spesso l'uomo è quello che preferisce avere la situazione
sotto controllo (=il cane lo puoi controllare di più) mentre le donne
preferiscono comprenderla (=il gatto devi comprenderlo per andarci
d'amore e d'accordo).
Quoterrimo: c'era una cosina lì che mi girava in testa e non sapevo
come esprimerla. Ecco, tu l'hai fatto in maniera magistrale. :)
--
"We've all heard that a million monkeys banging on a million
typewriters will eventually reproduce the entire works of
Shakespeare. Now, thanks to the Internet, we know this is not true."
Robert Wilensky
LaT
2007-04-05 20:07:26 UTC
"Ilaria" ha scritto nel messaggio
Posto che io amo sia i cani che i gatti, e quindi me ne chiamo fuori.
cut

Anche io :-)
E non concordo nemmeno sull'idea banale che si ha spesso del cane, cioè che
sia servile e quasi stupido.
Tutt'altro. Lo capisce chi ne ha uno per amico, e sa cosa significhi davvero
essere oggetto dell'amore di un cane. Impagabile.
--
"Ti ho mandato in viaggio in una terra libera dal dolore non perché non ti
amassi, ma perché ti amavo troppo per forzarti a rimanere".
alrisha
2007-04-05 20:21:57 UTC
Post by LaT
"Ilaria" ha scritto nel messaggio
Posto che io amo sia i cani che i gatti, e quindi me ne chiamo fuori.
cut
Anche io :-)
E non concordo nemmeno sull'idea banale che si ha spesso del cane, cioè
che sia servile e quasi stupido.
Tutt'altro. Lo capisce chi ne ha uno per amico, e sa cosa significhi
davvero essere oggetto dell'amore di un cane. Impagabile.
verissimo. se il padrone lo sa apprezzare. ci sono cani che si fanno
ammazzare perchè glielo ordina il padrone. lo fanno perchè amano una
persona che non lo merita. stupido? non lo so, ma sembra.
LaT
2007-04-05 20:37:16 UTC
"alrisha" ha scritto nel messaggio
Post by alrisha
stupido? non lo so, ma sembra.
cut

Sai, mi viene un esempio, forse stupido davvero: quando ci innamoriamo
veramente siamo capaci di fare delle cose impensabili fino a pochi giorni
prima.
Riusciamo a renderci ridicoli, andremmo nel fuoco per il nostro lui o la
nostra lei, se ce lo chiedesse, superiamo la timidezza, la paura, il pudore,
tutto.
Lo seguiamo ovunque, beviamo ogni sua parola, ogni sguardo, vorremmo essere
con lui/lei ogni minuto della nostra giornata e, se non possiamo, ogni
pensiero è rivolto a quella persona e aspettiamo con ansia il momento in cui
apparirà ai nostri occhi. E tutto anche se sappiamo che....non c'è trippa
per gatti (è per restare un pochino it...;-P)
Siamo stupidi?
No, siamo innamorati.
Ecco, il tuo cane è innamorato di te. Semplice :-)
--
"Ti ho mandato in viaggio in una terra libera dal dolore non perché non ti
amassi, ma perché ti amavo troppo per forzarti a rimanere".
renato
2007-04-05 20:43:01 UTC
"alrisha" <***@libero.it> ha scritto nel messaggio news:461559a8$0$37207$***@reader3.news.tin.it...

C U T
Post by alrisha
Post by LaT
Anche io :-)
E non concordo nemmeno sull'idea banale che si ha spesso del cane, cioè
che sia servile e quasi stupido.
Tutt'altro. Lo capisce chi ne ha uno per amico, e sa cosa significhi
davvero essere oggetto dell'amore di un cane. Impagabile.
verissimo. se il padrone lo sa apprezzare. ci sono cani che si fanno
ammazzare perchè glielo ordina il padrone. lo fanno perchè amano una
persona che non lo merita. stupido? non lo so, ma sembra.
Io penso che l'amore è amore e basta, sia da parte di un cane che da parte
di un gatto.
E' un sentimentoprofondo, forte e viscerale, come la paura, l'odio, la
rabbia, la gelosia.
Come un gatto è pauroso, può odiare, può dare segni *importanti* di gelosia
e di rabbia, così anche il cane.
Il cane ha in più una certa sudditanza, l'essere abituato, da millenni, ad
essere sottomesso ad un umano, a vedere in lui il '''capo branco'''.
Tutto qui.
Troppo semplicistico? forse.
Ciao, Renato
Jamba "Noctes"
2007-04-06 04:10:45 UTC
Post by renato
C U T
Post by alrisha
Post by LaT
Anche io :-)
E non concordo nemmeno sull'idea banale che si ha spesso del cane, cioè
che sia servile e quasi stupido.
Tutt'altro. Lo capisce chi ne ha uno per amico, e sa cosa significhi
davvero essere oggetto dell'amore di un cane. Impagabile.
verissimo. se il padrone lo sa apprezzare. ci sono cani che si fanno
ammazzare perchè glielo ordina il padrone. lo fanno perchè amano una
persona che non lo merita. stupido? non lo so, ma sembra.
Io penso che l'amore è amore e basta, sia da parte di un cane che da parte
di un gatto.
E' un sentimentoprofondo, forte e viscerale, come la paura, l'odio, la
rabbia, la gelosia.
Come un gatto è pauroso, può odiare, può dare segni *importanti* di gelosia
e di rabbia, così anche il cane.
Il cane ha in più una certa sudditanza, l'essere abituato, da millenni, ad
essere sottomesso ad un umano, a vedere in lui il '''capo branco'''.
Tutto qui.
Troppo semplicistico? forse.
Ciao, Renato
Secondo me l'errore, se così si può chiamare, è quello che fanno molti di equiparare il concetto di "sudditanza" o "servilismo" all'atteggiamento negli animali che vivono in branco nei confronti del capobranco: Sudditanza e servilismo sono comportamenti tipicamente umani e frutto di scelte precise fatte in un dato momento dalla persona che sceglie di farlo, in modo razionale, tanto è vero che c'è chi è capace di farlo meglio e chi peggio, è proprio una tecnica che volendo si può affinare e per questo mi sembra tipicamente umana.
Quello che fanno gli animali imbrancati invece è un istinto comportamentale funzionale al branco stesso, che per sopravvivere ha bisogno che tutti i componenti siano irreggimentati.
Ovviamente quando l'animale viene addomesticato al punto tale da essere in grado di riconoscere un essere di un'altra specie come capobranco, rivolgerà a quell'essere tutti i "riguardi" che rivolgerebbe al capobranco: non lo fanno per servilismo nel senso comune che attribuiamo a questo comportamento umano, ma per un preciso schema comportamentale sviluppato in millenni dalla natura.
Tutto questo lo dico solo perché mi dispiace sempre tanto, da "gattista" convinto, quando sento qualcuno che "critica" il comportamento del cane perché troppo succube. :(
Oh beninteso, Renato, non mi rivolgo a te, eh!
Come ho sentito dire a Mainardi, sono due intelligenze diverse, ma non ce n'è una "meglio" e una "peggio"!
--
Byez & snafuz!

Jamba

ATTENZIONE: PER RISPONDERE TOGLIERE "NOSPAMMO" DALL'INDIRIZZO!!! (SE C'È!!!)

Fan#1 di Tamagon
Fan#1 di Ippotommaso (Ippo and Thomas)
Fan#1 di Kyashan
renato
2007-04-06 08:39:11 UTC
"Jamba "Noctes"" <***@alice.it> ha scritto nel messaggio news:4615c84e$0$17941$***@reader1.news.tin.it...

C U T
Post by Jamba "Noctes"
Tutto questo lo dico solo perché mi dispiace sempre tanto, da "gattista"
convinto, quando sento qualcuno che "critica" il comportamento del cane
perché troppo succube. :(
Oh beninteso, Renato, non mi rivolgo a te, eh!
Non avevo alcun dubbio ... ho avuto cani (due) per diciotto anni della mia
vita ed ho espresso solo quella che è la mia personale esperienza di
confronto tra due mondi animali diversi ...
Ciao, Renato
Ilaria
2007-04-06 08:00:15 UTC
Post by renato
Il cane ha in più una certa sudditanza, l'essere abituato, da millenni, ad
essere sottomesso ad un umano, a vedere in lui il '''capo branco'''.
Tutto qui.
Troppo semplicistico? forse.
Un pochetto. Anche perché il cane ha proprio uno schema comportamentale
diverso, anche a prescindere dal fatto che vive con l'uomo da più tempo.
Lui è un animale da branco, il lupo è un animale da branco e il cane che
deriva in gran parte dal lupo lo è di conseguenza. Il gatto no. Questo
non c'entra con l'amore. C'entra però con la sua etologia :-)
--
Ila + Jazz + Gigi
http://jazzegigicomics.blog.tiscali.it/
http://catlendario.blogspot.com/
Bruna
2007-04-06 08:36:48 UTC
Post by alrisha
verissimo. se il padrone lo sa apprezzare. ci sono cani che si fanno
ammazzare perchè glielo ordina il padrone.
lo fanno perchè amano una
Post by alrisha
persona che non lo merita.
il cane è un santo (cit, questa mi sa che non la becca nessuno)
--
ciao, Bruna
cercano casa : http://tinyurl.com/yxhaow
alrisha
2007-04-05 20:17:38 UTC
Post by Margherita
Post by alrisha
anch'io amo il loro carattere, ma non penso che sia vicino a quello
umano, almeno non in senso generale. penso che siano umani "gatti" e
umani "cani"
certi umani mi ricordano tanto i cani, che pendono dalle labbra del loro
padrone anche quando questo è un emerito imbecille (mi riferisco a certi
leccapiedi) e fanno sentire il loro padrone un grande anche quando è una
cacchetta.
sono d'accordo per l'idea delle persone "cani" e le persone "gatti" (c'è
chi dice che le persone cani sono gli uomini e le persone gatti sono le
donne...non concordo)
ad ogni modo non penso che le persone "cani" siano "i leccaculo".
ad esempio ho un'amica che ha il padre in galera eppure lo ama, anche se
ha fatto scelte opinabili, non penso che è "leccaculo".
Ho una amica che ha un marito che ha problemi con la droga eppure non lo
abbandona, anche se asciuga spesso il loro conto comune.
Si chiama Amore, non leccaculismo
quello che hai descritto tu si chiama amore, certo, dedizione totale.
ma vedi, per me non esiste amore senza stima. la dedizione totale a-critica
è solo una forma di amore, che può anche portare all'annientamento della
persona che ama.
i leccapiedi (ed era un esempio) lo fanno per opportunismo, ma si comportano
proprio come i cani, che invece lo fanno per amore. ma stiamo andando
largamente OT.
Margherita
2007-04-05 20:51:14 UTC
Post by alrisha
quello che hai descritto tu si chiama amore, certo, dedizione totale.
ma vedi, per me non esiste amore senza stima. la dedizione totale
a-critica è solo una forma di amore, che può anche portare
all'annientamento della persona che ama.
i leccapiedi (ed era un esempio) lo fanno per opportunismo, ma si
comportano proprio come i cani, che invece lo fanno per amore. ma stiamo
andando largamente OT.
hai centrato il problema
quando ami una persona aldilà della stima, per me è un grande amore
non so se ne sarei capace pero'
Monica Folch De Cardona
2007-04-05 19:33:02 UTC
Post by Margherita
cari a-mici,
c'è una diceria che sento in ogni regione...ovvero che i cani amano e i
gatti no.
cio' ovviamente puo' avere delle fondamenta nel fatto che l'animale "cane" è
stato domesticizzato prima del gatto.....sta di fatto che si sente spesso di
animali che soffrono o muoiono quando muore il padrone o quando cambiano
padrone...spessosi tratta di cani...
a parte elogi all'autonomia o alla furbizia del gatto, che andrebbero fuori
tema,
volevo sapere quanto è vero che il gatto "non ama" il padrone o comunque "se
lo vende" tranquillamente per i padrone successivo.
Non parlo di ricerca di coccole, ma di AMORE.
esiste un AMORE per il padrone?
cosa succede quando cambiano padrone?
tutta la verità sui gatti dal punto di vista di chi li adora.
I gatti i loro padroni li adorano, ma hanno un modo di amare diverso d
quello dei cani, semplicemnte.
Si amano molto tra di loro ad esempio, ma ho assistito a scene di grande
amore da parte di gatti... mia nonna aveva una siamese che una volta
saltò sulla schiena dell'infermiere che le stava facendo un prelievo di
sangue perchè mia nonna si lamentava... gli òpiantò le unghie nella
carne!!
ciao
Monica
--
Posted via Mailgate.ORG Server - http://www.Mailgate.ORG
Zarabeth
2007-04-05 19:41:05 UTC
Who? Monica Folch De Cardona
When? Thu, 5 Apr 2007 19:33:02 +0000 (UTC)
Where? it.discussioni.animali.gatti
Post by Monica Folch De Cardona
I gatti i loro padroni li adorano, ma hanno un modo di amare diverso d
quello dei cani, semplicemnte.
Si amano molto tra di loro ad esempio, ma ho assistito a scene di grande
amore da parte di gatti... mia nonna aveva una siamese che una volta
saltò sulla schiena dell'infermiere che le stava facendo un prelievo di
sangue perchè mia nonna si lamentava... gli òpiantò le unghie nella
carne!!
Io, quando non sto bene, scherzo sempre e dico di avere le "polene"...
4 mici seduti serissimi a 4 angoli del letto, immobili per ore, che
"guardano in gattesco" chiunque mi si avvicini e sia "alieno". E non
credo che aspettino che io muoia per nutrirsi del mio cadavere. ^^;
Poi avevo un micio, il mio primo, Rambo, incrocio di siamese, che
quando mi vedeva piangere mi veniva vicino vicino e mi leccava via
tutte le lacrime. :°)
--
"We've all heard that a million monkeys banging on a million
typewriters will eventually reproduce the entire works of
Shakespeare. Now, thanks to the Internet, we know this is not true."
Robert Wilensky
b***@yahoo.it
2007-04-05 19:59:45 UTC
Post by Zarabeth
Post by Monica Folch De Cardona
I gatti i loro padroni li adorano, ma hanno un modo di amare diverso d
quello dei cani, semplicemnte.
Si amano molto tra di loro ad esempio, ma ho assistito a scene di grande
amore da parte di gatti... mia nonna aveva una siamese che una volta
saltò sulla schiena dell'infermiere che le stava facendo un prelievo di
sangue perchè mia nonna si lamentava... gli òpiantò le unghie nella
carne!!
Ha fatto bene....!!!
Post by Zarabeth
Io, quando non sto bene, scherzo sempre e dico di avere le "polene"...
4 mici seduti serissimi a 4 angoli del letto, immobili per ore, che
"guardano in gattesco" chiunque mi si avvicini e sia "alieno". E non
credo che aspettino che io muoia per nutrirsi del mio cadavere. ^^;
Poi avevo un micio, il mio primo, Rambo, incrocio di siamese, che
quando mi vedeva piangere mi veniva vicino vicino e mi leccava via
tutte le lacrime. :°)
Non è che aveva bisogno di "sale"?? :)) Scherzo..dolcissimo lui!
Baby girasole
Zarabeth
2007-04-06 00:58:52 UTC
Who? baby_girasole-***@yahoo.it
When? 5 Apr 2007 12:59:45 -0700
Where? it.discussioni.animali.gatti
Post by b***@yahoo.it
Non è che aveva bisogno di "sale"?? :)) Scherzo..dolcissimo lui!
LOL... no, perchè mi leccava anche le mani e tutta la faccia... e si
metteva a cardarmi i capelli. E' stato in assoluto il gatto più
intelligente che abbia mai avuto: il gatto che ha fatto innamorare
TUTTI in casa mia dei gatti. Lo avevano preso per "farmi contenta",
datosi che la mia famiglia, e soprattutto mia madre, stava passando un
momento difficile... ha finito per rendere tutti noi più felici. Era
bellissimo: mai visto degli occhi tanto belli... azzurri chiarissimi,
non blu, proprio azzurri come il cielo. :')
Era un angelo, davvero... ecco, sto piangendo... ma si può? Sono
passati 18 anni da quando è morto e io piango ancora per lui. E non
c'è giorno che non lo pensi.
--
"We've all heard that a million monkeys banging on a million
typewriters will eventually reproduce the entire works of
Shakespeare. Now, thanks to the Internet, we know this is not true."
Robert Wilensky
Jamba "Noctes"
2007-04-06 04:15:17 UTC
Post by Zarabeth
When? 5 Apr 2007 12:59:45 -0700
Where? it.discussioni.animali.gatti
Post by b***@yahoo.it
Non è che aveva bisogno di "sale"?? :)) Scherzo..dolcissimo lui!
LOL... no, perchè mi leccava anche le mani e tutta la faccia... e si
metteva a cardarmi i capelli. E' stato in assoluto il gatto più
intelligente che abbia mai avuto: il gatto che ha fatto innamorare
TUTTI in casa mia dei gatti. Lo avevano preso per "farmi contenta",
datosi che la mia famiglia, e soprattutto mia madre, stava passando un
momento difficile... ha finito per rendere tutti noi più felici. Era
bellissimo: mai visto degli occhi tanto belli... azzurri chiarissimi,
non blu, proprio azzurri come il cielo. :')
Era un angelo, davvero... ecco, sto piangendo... ma si può? Sono
passati 18 anni da quando è morto e io piango ancora per lui. E non
c'è giorno che non lo pensi.
--
"We've all heard that a million monkeys banging on a million
typewriters will eventually reproduce the entire works of
Shakespeare. Now, thanks to the Internet, we know this is not true."
Robert Wilensky
Eccolollà!! L'hai descritto in un modo tale che hai fatto piangere anche me! :°°)

Mannaggia, ma è possibile che ogni volta che apro 'sto NG finisce che piango! ;°)
--
Byez & snafuz!

Jamba

ATTENZIONE: PER RISPONDERE TOGLIERE "NOSPAMMO" DALL'INDIRIZZO!!! (SE C'È!!!)

Fan#1 di Tamagon
Fan#1 di Ippotommaso (Ippo and Thomas)
Fan#1 di Kyashan
@panterina@
2007-04-06 10:34:21 UTC
Post by Jamba "Noctes"
Eccolollà!! L'hai descritto in un modo tale che hai fatto piangere anche me! :°°)
e io sono la terza...a piangere :°(
--
ciao da..
franci&pipoca
http://album.foto.virgilio.it/francfoto/
Se fosse possibile dotare i gatti di ali, essi non si accontenterebbero di
essere uccelli, sarebbero Angeli. (Dick Shawn)


questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
b***@yahoo.it
2007-04-06 10:35:45 UTC
Post by Zarabeth
LOL... no, perchè mi leccava anche le mani e tutta la faccia... e si
metteva a cardarmi i capelli. E' stato in assoluto il gatto più
intelligente che abbia mai avuto: il gatto che ha fatto innamorare
TUTTI in casa mia dei gatti. Lo avevano preso per "farmi contenta",
datosi che la mia famiglia, e soprattutto mia madre, stava passando un
momento difficile... ha finito per rendere tutti noi più felici. Era
bellissimo: mai visto degli occhi tanto belli... azzurri chiarissimi,
non blu, proprio azzurri come il cielo. :')
Era un angelo, davvero... ecco, sto piangendo... ma si può? Sono
passati 18 anni da quando è morto e io piango ancora per lui. E non
c'è giorno che non lo pensi.
Sono risordi bellissimi e commuoventi e...ti invidio perchè hai avuto
un gatto così speciale,spero di averne uno così anch'io,in
futuro.Curiosità,era un randagino o un gatto di razza?
Ciao
Baby girasole
@panterina@
2007-04-06 10:30:25 UTC
Zarabeth ha scritto:

perchè mia nonna si lamentava... gli òpiantò le unghie nella
Post by Zarabeth
Post by Monica Folch De Cardona
carne!!
Io, quando non sto bene, scherzo sempre e dico di avere le "polene"...
4 mici seduti serissimi a 4 angoli del letto, immobili per ore, che
"guardano in gattesco" chiunque mi si avvicini e sia "alieno". E non
credo che aspettino che io muoia per nutrirsi del mio cadavere. ^^;
Poi avevo un micio, il mio primo, Rambo, incrocio di siamese, che
quando mi vedeva piangere mi veniva vicino vicino e mi leccava via
tutte le lacrime. :°)
che dolci! la mia Pipoca quando mi ha visto piangere sembrava impazzita ha
iniziato a correre con il pelo dritto e mi arrivava a qualche centimento
miagolando quasi a parlarmi...avrei preferito che avesse fatto come Rambo
ma pazienza l'adoro ugulamente.
--
ciao da..
franci&pipoca
http://album.foto.virgilio.it/francfoto/
Se fosse possibile dotare i gatti di ali, essi non si accontenterebbero di
essere uccelli, sarebbero Angeli. (Dick Shawn)


questo articolo e` stato inviato via web dal servizio gratuito
http://www.newsland.it/news segnala gli abusi ad ***@newsland.it
alrisha
2007-04-05 20:25:28 UTC
Post by Zarabeth
Who? Monica Folch De Cardona
When? Thu, 5 Apr 2007 19:33:02 +0000 (UTC)
Where? it.discussioni.animali.gatti
Post by Monica Folch De Cardona
I gatti i loro padroni li adorano, ma hanno un modo di amare diverso d
quello dei cani, semplicemnte.
cut
Post by Zarabeth
avevo un micio, il mio primo, Rambo, incrocio di siamese, che
quando mi vedeva piangere mi veniva vicino vicino e mi leccava via
tutte le lacrime. :°)
lo hanno fatto i miei mici passati ( la Ciopi, soprattutto) e anche quelli
attuali. sono teneri da morire e amano davvero
Mauro
2007-04-05 23:48:46 UTC
c'è una diceria... ovvero che i cani amano e i gatti no
IMHO... il cane è "dipendente" dal padrone, lo ama perché non
può farne a meno. Il gatto, se (e ho detto se!) ama il pardone
è perché HA SCELTO di farlo... ha tutto un altro valore....

Ciao.
Mauro
Zarabeth
2007-04-06 00:07:57 UTC
Who? Mauro
When? Thu, 05 Apr 2007 23:48:46 GMT
Where? it.discussioni.animali.gatti
Post by Mauro
c'è una diceria... ovvero che i cani amano e i gatti no
IMHO... il cane è "dipendente" dal padrone, lo ama perché non
può farne a meno. Il gatto, se (e ho detto se!) ama il pardone
è perché HA SCELTO di farlo...
Diciamo che in linea generale potrei concordare ma...
Post by Mauro
ha tutto un altro valore....
Ecco, qui dissento. :)
L'amore che provi per una madre, un padre, un figlio, un compagno di
vita... sono tutti amori diversi ma... si può dare un valore assoluto
a tante manifestazioni solo perchè accomunate sotto lo stesso nome di
"amore"? Nel mio vissuto ho imparato che si ama ogni singola persona
(umana o non umana) in maniera diversa, per ragioni diverse e non
riesco proprio ha quantificare, anche solo in termini di "valore",
l'amore. Amo di più mamma o papà? Amo di più Lolta o Sushi? Ho amato
di più Rambo o Grizabella? Ho amato di più Taka o Tony? Non c'è
risposta, perchè sono differenti nella struttura proprio, anche se si
chiamano con lo stesso nome generico.
--
"We've all heard that a million monkeys banging on a million
typewriters will eventually reproduce the entire works of
Shakespeare. Now, thanks to the Internet, we know this is not true."
Robert Wilensky
Margherita
2007-04-06 02:54:04 UTC
Post by Zarabeth
Who? Mauro
When? Thu, 05 Apr 2007 23:48:46 GMT
Where? it.discussioni.animali.gatti
Post by Mauro
c'è una diceria... ovvero che i cani amano e i gatti no
IMHO... il cane è "dipendente" dal padrone, lo ama perché non
può farne a meno. Il gatto, se (e ho detto se!) ama il pardone
è perché HA SCELTO di farlo...
Diciamo che in linea generale potrei concordare ma...
Post by Mauro
ha tutto un altro valore....
Ecco, qui dissento. :)
L'amore che provi per una madre, un padre, un figlio, un compagno di
vita... sono tutti amori diversi ma... si può dare un valore assoluto
a tante manifestazioni solo perchè accomunate sotto lo stesso nome di
"amore"? Nel mio vissuto ho imparato che si ama ogni singola persona
(umana o non umana) in maniera diversa, per ragioni diverse e non
riesco proprio ha quantificare, anche solo in termini di "valore",
l'amore. Amo di più mamma o papà? Amo di più Lolta o Sushi? Ho amato
di più Rambo o Grizabella? Ho amato di più Taka o Tony? Non c'è
risposta, perchè sono differenti nella struttura proprio, anche se si
chiamano con lo stesso nome generico.
--
"We've all heard that a million monkeys banging on a million
typewriters will eventually reproduce the entire works of
Shakespeare. Now, thanks to the Internet, we know this is not true."
Robert Wilensky
ci sono certi amori, come quelli per i familiari, che non hanno bisogno di
stima.
ho visto veramente padri che se ne sono andati quando i figli erano piccoli
e poi sono tornati dal nulla e i figli li hanno perdonati, non certo perchè
erano "fessi" o "leccaculo".

comunque anche se per un certo verso è vero che ci sono amori diversi (i
greci avevano tre parole, eros, filia e agape, che introdussero per l'amore
cristiano) ma è anche vero che anche se sembra brutto e cattivo, a volte
anche i sentimenti sono quantificabili.
Penso di avere le idee chiare su chi ho amato di più tra i miei ex, o a
quali dei miei cugini sono piu' legata.
dire che è solo "diverso" è come dire "diversamente abile".
anche verso gli animali è cosi: una mia amica dice che anche se ora ha tre
cani, quello che ha amato di piu' è uno che aveva 5 anni fa, cosi' come
spesso le madri "non politically correct" si sbilanciano e hanno sempre un
figlio prediletto (soprattutto nelle famiglie numerose del passato)

so che queste cose non dovrebbero esistere, sono "scorrette" le top ten
sentimentali, ma esistono e ne ho continua testimonianza dalle persone con
cui parlo.
Margherita
2007-04-06 00:42:01 UTC
Post by Mauro
IMHO... il cane è "dipendente" dal padrone, lo ama perché non
può farne a meno. Il gatto, se (e ho detto se!) ama il pardone
è perché HA SCELTO di farlo... ha tutto un altro valore....
Ciao.
Mauro
comunque quando avevo i cani in campagna e i gatti (avevo...in realtà erano
tutti liberi ci venivano solo a trovare ogni tanto e ce ne prendevamo cura)
erano autonomi sia i cani che i gatti...ma i cani ogni anno tornavano,ci
"sceglievano" come migliori amici,i gatti no.
kali
2007-04-06 09:04:59 UTC
Post by Margherita
comunque quando avevo i cani in campagna e i gatti (avevo...in realtà
erano tutti liberi ci venivano solo a trovare ogni tanto e ce ne
prendevamo cura) erano autonomi sia i cani che i gatti...ma i cani ogni
anno tornavano,ci "sceglievano" come migliori amici,i gatti no.
non basta dar da mangiare ad un gatto per farselo amico
--
kali, brandy, cheope & parsifal
alice chiese al gatto: "quale strada devo prendere, per favore?"
giustamente il gatto rispose: "dipende, in genere, da dove vuoi andare".
http://photos.yahoo.com/brandyecheope
http://digilander.libero.it/kali.ma/MANIMALHOUSE.htm
Loll@
2007-04-06 06:52:29 UTC
Post by Margherita
esiste un AMORE per il padrone?
cosa succede quando cambiano padrone?
Io ho preso due gatti già adulti...
Un ragdoll (Muffin - per me Pato) di 3 anni e un persianuccio (Isidoro) di
7-8 anni...

dopo un pò di giorni passati sotto il letto hanno preso confidenza con la
casa ed ora... è la loro!!!
il ragdoll forse è anche affezionato a noi... ci miagola al rientro... ci
viene incontro... un giorno ci ha portato un regalino (un merlo vivo in
bocca, spettacolooooo) e... udite udite, dopo 4 gg di assenza (nei quali
vedeva solo mia madre ogni tanto che li accudiva) mi/ci ha fatto "le
feste"... un pò come i cani! sono rimasta scioccata!!! MAI SUCCESSO!
ehheheeh si è messo sul letto e si rotolava come i cani per terra....
il persiano... si, è coccoloso e manifesta anche lui il suo "star bene"
(strusciandosi o rotolandosi ogni tanto a terra...) ma meno diretto a noi...
(ci sale si sulle gambe ma.... ho visto che lo fa anche con mio fratello che
vede 3 volte l'anno... gli basta che uno stia seduto al pc per salirgli
sulle gambe - glielo insegnò la sua prima padroncina)

Loll@
http://aira7819.spaces.live.com/
Garfield
2007-04-06 08:20:03 UTC
Post by Margherita
cari a-mici,
c'è una diceria che sento in ogni regione...ovvero che i cani amano e i
gatti no.
Il cane è una razza che vive in branco, il gatto no. Può formare colonie
di individui, ma non è mai un branco. La diceria nasce dal fatto che il
cane riconosce l'uomo come capobranco, il gatto come un altro essere
vivente.
Il rapporto affettivo che si può instaurare poi tra loro dipende da caso
a caso...
--
Garfield

http://norberto.fotopic.net/

"Al difuori del cane il libro è il miglior amico dell'uomo.
Al didentro del cane c'è troppo buio per leggere." (Groucho Marx)
kali
2007-04-06 09:12:35 UTC
Post by Margherita
cut
volevo sapere quanto è vero che il gatto "non ama" il padrone o comunque
"se lo vende" tranquillamente per i padrone successivo.
no, non è vero
Post by Margherita
Non parlo di ricerca di coccole, ma di AMORE.
esiste un AMORE per il padrone?
certo solo che il gatto lo manifesta in modo diverso dal cane
Post by Margherita
cosa succede quando cambiano padrone?
quando a brandy è morto il suo umano è stata tre giorni senza mangiare, e
quando la sua umana l'ha dovuta lasciare e l'hanno portata da me era
terrorizzata e inferocita insieme: ci sono volute settimane perchè
cominciasse ad accettarmi ...
--
kali, brandy, cheope & parsifal
alice chiese al gatto: "quale strada devo prendere, per favore?"
giustamente il gatto rispose: "dipende, in genere, da dove vuoi andare".
http://photos.yahoo.com/brandyecheope
http://digilander.libero.it/kali.ma/MANIMALHOUSE.htm
Elisabetta
2007-04-07 17:45:49 UTC
Post by Margherita
cari a-mici,
c'è una diceria che sento in ogni regione...ovvero che i cani amano e i
gatti no.
forse son modi diversi di amare.
Il gatto comunque il "suo" umano lo ama, direi.. di Minou io non so come
sia stato il rapporto col suo primo umano, ma a me mi vuole un bene
dell'anima ed è sempre con me.
e Melusina? Melusina che è una gatta che non so se randagia o ex di
casa.. l'ho trovata che viveva da randagia nel condominio, , è stata in
casa mia un anno e mezzo tiranneggiata e terrorizzata da Minou, poi si è
rifugiata di nuovo fuori, vive libera, ma appena mi vede mi corre
incontro, mi dà testatine e se mi inginocchio ci strusciamo la fronte a
vicenda. E non solo quando le dò le pappe, poi se io non ci sono c'è
qualcun altro che le dà le pappe, ma agli altri non si avvicina
nemmeno.. ha fiducia solo in me.Mi commuove, povera piccola.
elisabetta